STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
tutti per una una.......La cenetta preparata da mio cognatoL'allenamento - 2Mia zia lo vuole fino in fondoLa sceltaSymon e Helena alle TermeSchiava dell'ex 3LAVORI IN CORSO
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

la mia puppona parte terza
Scritta da: Cpdoc (5)

Parte terza
Era già da un anno che mia moglie aveva cambiato parrucchiere e che parlando al telefono con le amiche la sentivo fare apprezzamenti su questo cubano gay molto intrigante.
Incuriosito un giorno l’acccompagnai e mi feci tagliare i capelli.
Era veramente bravo e simpatico e capii subito che gli piacevo e se devo essere sincero anche lui mi piaceva, lavorava in casa e così conobbi anche il suo ragazzo che in un primo momento fù visibilmente geloso, ma subito dopo che mi preoccupai di farmi conoscere chiaccherandoci insieme si dimostrò una persona molto intelligente e simpatica, erano decisamente una bella coppia dove l’esplosivo cubano si equilibrava benissimo con l’italiano più pacato ma secondo me intimamente trasgressivo.
Mia moglie nelle nostre fantasie mi aveva spesso confidato il suo desiderio di guardarmi giocare con un uomo e così provai a fantasticare inserendo il cubano che era bisex con il risultato che lei andò oltre dicendomi che dopo si sarebbe anche fatta scopare da lui…perché la intrigava e se mi sarebbe piaciuto guardare.Mi sarebbe piaciuto veramente che tutti e due se la fossero fatta insieme…
Una sera andai per il taglio e dovetti aspettare a lungo nel suo salotto dove il suo partner non la smetteva di chiacchierare visibilmente compiaciuto e visto che la sua compagnia era veramente piacevole comincia a tastare il terreno scoprendo che a lui sarebbe piaciuto guardarmi giocare con il suo cubano per poi magari assaggiarmi anche lui. Discorrendo mi fece una confessione che ebbe l’effetto di una calamita, non aveva mai visto una donna completamente nuda, pur avendo provato a scopare 2 volte.
Il pensiero di mia moglie che davanti a lui si spogliava completamente e gli faceva provare una vera femmina mi faceva ribollire il sangue nelle vene e tutto questo mentre il cubano mi avrebbe spompinato come solo un uomo sa fare..
Decisi di organizzare il tutto e dopo aver più volte stuzzicato la coppia gay con discorsi mirati, cominciai le fantasie con la mia donna che quando seppe del gay che non aveva mai visto una femmina completamente nuda si sentì un desiderio irrefrenabile di fargli provare l’altro sesso, sarebbe stata sicuramente una soddisfazione irrinunciabile.
Io sapevo bene che dopo aver soddisfatto i nostri desideri, lei si sarebbe trovata con 3 cazzi a disposizione e questo era un ulteriore stimolo a quello che sarebbe stato un gioco veramente intrigante.
Passò quasi un anno durante il quale mensilmente andavo a casa loro ed aspettando facevo lunghe chiacchierate che mi facevano entrare sempre più in confidenza con tutti e due che mi spiegarono bene le tecniche per inculare senza dolore , raccontandomi delle loro esperienze ed amicizie molto intime con una ragazzina carina ed un po’ timida di 20 anni che con loro si lasciava completamente andare a giochi di ruolo o feste dove bendata si faceva scopare e succhiava tutti quelli che il cubano le portava vicino visto che aveva totale fiducia in loro.
Mi offrirono quella bella ragazzina che incontrai alcune volte e pur essendo esile aveva un bel fisico con bel culetto a mandolino già sapientemente aperto dal cubano che le aveva donato l’insolito piacere anale al quale lei preferiva quasi tutto, le tette erano piccole ma eleganti, un persing sul naso ed i capelli colorati strani e vari tatuaggi che la decoravano in una maniera molto particolare. Loro volevano almeno guardarmi e magari succhiarmi, in cambio me la offrivano già accondiscendente e perfettamente d’accordo a farsi scopare da me.
Sinceramente mi tentava parecchio ed una sera che dovetti aspettare la fila a casa loro chiacchierando con lei sul divano, toccando vari argomenti tra cui il sesso, mi disse che con me si trovava insolitamente a suo agio anche se stavamo parlando di sesso e lei si era aperta raccontandomi nei dettagli la sua passione per l’anale.
Girai le mie carte e chiesi a tutti e 3 di aiutarmi a far fare a mia moglie esattamente quello che sapevo le sarebbe piaciuto, preparai la ragazzina ad un avvicinamento basato sul chiedere consigli alla mia lei conoscendo benissimo la sua passione per insegnare ad una giovane come esser troia gustando tutti i giochi avendo sempre il controllo e senza mai subire dai maschi.
Fù così che una sera andammo insieme da loro e lei doveva fare il colore che prende molto tempo ed il cubano abilmente mise altre due persone davanti con il risultato che rimanemmo là fino a tardi e ci invitarono a rimanere a cena.
Dopo mangiato e tanto vino mia moglie era allegra e le battute si sprecavano, fino a che il cubano le se avvicinò e guardandomi chiese ma lo sai che a me le donne non piacciono ma la tua si e molto, sei geloso se la bacio? Dai non puoi essere geloso di un gay…io feci la faccia scocciata e lei era visibilmente imbarazzata, allora bacio te e rivolto a mia moglie disse sei gelosa e lei rispose di un uomo? No.. si avvicinò e mi baciò sulla bocca. Feci il sorpreso e subito lo presi e lo ribaciai guardandi la mia donna che sorrideva e con lo sguardo mi faceva capire che le piaceva…
Adesso puoi baciarla dissi e lui subito la prese stringendola e baciandola appassionatamente..il mio cazzo reagì con un sussulto ed io avvicinandomi chiesi una bacio a tre..tutti e due si tuffarono ed io li abbracciai cominciando subito a palpare tutti e due, presi la mano di lei e me la misi sul cazzo e lei si accese, immediatamente le portai la stessa mano sull’altro cazzo e lei dopo un attimo di esitazione si eccitò evidentemente, tanto da mettere subito l’altra mano sul mio cazzo, strinsi l’abbraccio per premere ancora di più le sue mani sui nostri pacchi che si stavano già gonfiando e mi accorsi che il cubano si era già aperto i jeans facendoli cadere a terra , feci rapidamente lo stesso e mia moglie aveva improvvisamente i nostri cazzi duri già in mano senza neanche rendersene conto, la girai verso di me mentre lui da dietro le faceva sentire il suo pacco e sbottonandole i jeans la feci rimanere solo con il perizoma, con un cazzo cubano che le premeva sul culo ed uno italiano davanti che ormai stava già masturbando.
La vidi spiazzata dalla rapidità dell’azione e senza preavviso la presi in braccio e la misi sul divano, lui si precipitò a sedersi alla sua testa mettendole il membro proprio davanti alla bocca ed io le tolsi i jeans e spostato il perizoma gliela leccai come so io, procurandole un gridolino di piacere.
Era fatta, prese in bocca il cubano succhiando ad occhi chiusi ed allargando le gambe per agevolarmi,gli altri due si avvicinarono e mi aiutarono a spogliarla completamentementre la ragazzina le venne molto vicino ma senza iniziativa, allora io le dissi, succhiale le tette così le aumenti l’eccitamento, aiutiamola tutti a godere, dai vieni anche tu, toccala dove vuoi, dove non hai mai toccato una femmina e lui cominciò un dolce massaggio nei punti sensibili..godendosi finalmente la vista di una femmina completamente nuda, la sua espressione mi fece godere..
Poi mi fermai e le dissi, ma amore a te piacerebbe guardare un maschio che me lo succhia vero?..e lei sorpresa rispose..si..non so..il cubano la tranquillizzò dicendo..ma no dai..no hai che da chiedere..il tuo uomo ha un bellissimo cazzo e se vuoi glielo succhio volentieri…allora mi alzai e la presi in braccio facendola sedere dolcemente sul cazzo cubano per poi mettermi in piedi e lei faccia a faccia con lui si godette la scena di lui che sorridendole e chiedendo se era questo che voleva vedere se lo mise in bocca per poi partire con un pompino che non avevo mai provato in vita mia. La guardavo saltare sul suo cazzp mentro entusiasta si godeva la scena, mi girai verso gli altri due che erano rimasti fermi e feci avvicinare lui con il viso vicino a loro e poi passai da una bocca all’altra, anche lui se lo gustava e succhiava bene, poi la ragazzina era al mio fianco ed io la spinsi a baciare la mia donna che si gustava il cazzo e che apprezzò il bacio della piccola.
Mi fermai e ripresi mia moglie in braccio sfilandola dal cazzo e girandola con la schiena verso il cubano appoggiando il suo cazzo che presi in mano con il sospiso di lui e lo appoggiai sul buco del culo di mia moglie che sopresa mi disse, cosa fai? Con un cenno chiesi all’altro il lubrificante e lui stesso si chinò per metterlo, poi la lasciai cadere dolcemente mentre il cubano sapientemente con dei colpi di anca trovava la strada che permise a mia moglie di sentirselo entrare tutto senza il minimo fastidio, la vidi sorpresa esclamare” accidenti, non mi ha fatto nulla” bè loro sanno come si fa, e lei” amore approfitta e prova anche tu” la ragazzina si associò e tutti mi incitavano a provare..
Ammetto che ci ho pensato veramente..ma volevo finire quello che avevo cominciato, feci inginocchiare la ragazzina e la misi a leccare la fica di mia moglie che era in preda al piacere anale doc.
Poi chiesi all’alttro se aveva voglia di suchiarmelo e lui visibilmente compiaciuto me lo prese in bocca facendo attenzione che mia moglie potesse vedere bene.
La scena era unica, ma avevo voglia del cula della ragazzina e dopo aver rischiato di schizzare con quel super pompino feci cenno alla mi lei che mi dette via libera e così mi avvicinai al culetto perfetto della piccola e feci per prendere il lubrificante quando lei mi disse”non serve”, provai ad appoggiare la cappella e lei mi aprì il buco come non avevo mai visto, entrai facilmente e lo richiuse stringendomi il cazzo con degli strani movimenti muscolari che mi fecero letteralmente impazzire.
Era vero la ragazzina aveva un culo che era meglio di qualsiasi altra cosa..
Venimmo tutti ed io mi tolsi dal culo tirando via il preservativo e vanni in bocca di mia moglie perché sapevo che ci teneva, il cubano ci chiese se poteva schizzare anche lui così ma io dissi non in bocca e lui in faccia?io, ok, e lui e su di te? Ed io..ma non in faccia..e lui sul petto o sul culo…ed io..ok sul petto ed allora si mise davanti a me in piedi sul divano e guardandomi godette bene sborrandomi tutto il petto e mia moglie mi abbraccio subito per condividere quella calda sborrata.
Dopo un po’, quando eravamo mezzi nudi tutti insieme sul divano, mia moglie mi chiese di nuovo, amore…dovresti provare l’anale fatto così bene…sarebbe l’unica occasione per provare senza soffrire…mi fa impazzire il pensiero di guardarti e succhiarti…
Io tentato chiesi cosa mi proponi in cambio?...e lei…quello che vuoi…. A quelle parole ebbi la chiara sensazione che potevo chiederle qualsiasi cosa…ma non trovai nulla che valesse il cambio anche se sotto sotto ne avevo voglia… ma conoscendomi avrei intaccato la mia mascolinità…era un mio limite e dovevo rendermene conto…magari un giorno..chissà..mai dire mai..
Tornati a casa mia moglie mi disse che quell’esperienza le aveva dato una nuova visione dei giochi, più ampia..meno schematizzata e molto più libera ed isitntiva…le parlai della ragazzina e del suo culo, proponendole che un giorno avremmo dovuto invitarla da noi…ma questa è un'altra storia..

compleanno
Dopo aver passato la serata in compagnia dei nostri amici ritornammo a casa ed io dovetti portare via la baby sitter mentre il mio carissimo amico aspettava nascosto sul pianerottolo per entrare senza farsi vedere per passare l’ultima ora con noi prima di tornare a casa sua.
Ritornai immediatamente e dopo l’ennesimo drink condito da discorsi di sesso a tre proposi a mia moglie di provare un completino super sexy appena ricevuto in regalo e con sorpresa generale ando subito in bagno e ritorno in un lampo esibendosi a noi due con un paio di sandali molto schiava alti perizoma a tinte viola e beby dool ricamato che la faceva senbrare una bambola sexy grazie ai suoi lunghi capelli biondi…rimanemmo senza parole e quando ci chiese se ci piaceva non riuscimmo a darle la giusta soddisfazione per tanto arrapante che era cosi vestita.
La feci sedere in mezzo a noi e lei disinvolta si accomodò accavallando le gambe. Il mio cazzo comicnciò a gonfiarsi al pensiero che si sarebbe chinata sul mio amico per aprirgli i jeans liberandoli il cazzo per poi cominciare a spompinarlo con passione. Ma questa era la nostra fantasia del pomeriggio mentre facevamo l’amore e lei mi aveva puntualizzato che avrebbe preferito succhiare lui mentre io la ammiravo facendomi una sega. Nella realtà questo non stava succedendo ma sapevo che poteva se io avessi provato a spingere la situazione. Passammo un ora a chiaccherare molto dettagliatamente di come sarebbe stato bello avere la complicità e la libertà di giocare e il mio amico mi chiese se mi sarebbe piaciuto guardarla mentre lo spompinava e a lei se lo Aveva mai desiderato . lo sorprendemmo con la nostra sincerità e miamoglie disse si molte volte mentre io esclamai certo che vedere la mia donna che gode la libertà di farti provare la sua abilità e quindi che vera femmina è esibendo tutta la sua potenza di donna vera mi fa sentire orgoglioso e fortunato ad amarla . Non accadde nulla e continuammoa parlare per altre due ore durante le quali io accarezzavo le sue gambe e lui anche l’interno coscia e mia moglie il cazzo del mio amico oltre i pantaloni. Decisi di sbloccare la situazione alzandomi e dando la schiena al divano dove erano seduti mia moglie con le gambe su quelle del mio amico che appena fui di schiena prese mia moglie e se la mise a cavalcioni mentre gli sbttonava la camicia.persi ancora tempo mettendo su un film porno su 52 pollici e corsi a sedermi vicino a mia moglie che sta baciando lui focosamente mentre con la mano era già riuscita a prendergli in mano il cazzo. Mi avvicinai di più le toccai il culo e dissi ma che bella situazione….La vidi spostarsi alla sua destra per poi scivolare a terra fermandosi giusta con la testa sul suo cazzo che mise subito in bocca per farlo uscire lentamente e con la stessa velocità alzò lo sguardo verso il mio amico cone l’incredibile risultato di offrire un sguardo magnetico da super porca e allo stesso tempo succhiando forte lui gemette per quello che solo la prima succhiata gli aveva fatto provare quasi ad intimorirlo al pensiero che se quello era solo l’inizio figuriamoci il dopo cosa gli avrebbe fatto provare.
Godendomi la scena dissi mamma mia che sguardo da porca che hai, guardami e lei immediatamente mi puntò quel faro di passione per farmi vedere quanto poteva essere porca e quindi scatenare il mio orgoglio di avere una donna così.
La toccai e cominciai a provocarla sul terreno che conoscevo benissimo visto le nostre innumerevoli fantasie dove lei chiedeva di esser chiamata troia.
Ti piace succhiare il cazzo del mio amico vero? E lei o si tanto, amore come ti eccita di più essere chiamata? Porca ,troia e lei interompendomi, puttana sono la vostra puttana e vi suchio il cazzo.
Allora stasera sarai la nostra puttana e lei siiii la vostra troia..ti piace sentirti cosi troia?? E lei…Moltissimo…
Allora fatti scopare alla pecorina dal nostro amico che io ti guardo, vuoi e lei siiiiiiiii alla pecorica come una vera troia…..
Si alzo e messa a terra era gia in posizione la scena era spettacolare il mio amico si affretto a mettersi dietro ,gli passai il presrvativo che mia moglie volle infilare personalmente e a quel punto cominciai .
Raccontai la verità dicendo quante volte nelle nostre fantasie lei immaginava un altro maschio che la prendeva alla pecorina puntualizzando sempre che la eccitava tanto che io ero li vicino e guardavo, poi le chiesi se voleva che lui la sbatesse come un troia una cagna con forza e lei aggiunse sbattimi come una puttana ed io adesso sei la sua puttana e a lui dai sbattila forte dille che una puttana. L’amico titubante chiese..ti piace giocare ad essere la mia puttana? E lei..ooooo ssiiiiiiii trattami da puttana..e a quel punto dopo uno scambio di sguardi con me per l’assenso lui parti con un paio di colpi forti che fecere gemere mia moglie, decisamente le piaceva, per conferma cominciò a dire tutte le oscenità che la eccitavano e da come si muoveva era inequvocabile che si sentiva veramente una gran puttana.
Continuammo a dirle che le avremmo fatto prendere tanto cazzo e lei reagiva eccitandosi a dismisura, aveva gli occhi socchiusi come in trans.
Poi mi tirai fuori il cazzo e mentre lui la sbatteva lei cominciò a succhiarmi per bene.
Dopo un po’ proposi di spostarsi in camera da letto e aiutandola ad alzarsi la presi per mano e ci spostammo nell’altra stanza.
Mi distesi e lei si rimise alla pecorina aspettando di venire impalata dal mio amico che non si fece pregare.. dopo un po’ la feci sedere sul mio cazzo e lei era veramente libera di mostrare quanto si gustava quella situazione mentre io presi dal comodino il lubrificante e guardandola chiesi se se la sentiva di provare la doppia penetrazione prendendo il cazzo del nostro amico nel culo. Lei mi fece un cenno di assenso ed io mentre le lubrificavo il buco del culo chiesi a lui di meterlo dentro piano visto che era la prima volta.
Lui aveva un cazzo decisamente più piccolo del mio che ben si prestava per far felice mia moglie senza procurarle dolore.
Lo senti entrare e quando gli chiesi se era tutto dentro lo incitai a incularla per bene.
Prendemmo il ritmo e lei cominciò ad ansimare, ti fa male chiesi e lei scosse la testa, e allora ti stai gustando questi due cazzi e lei disse oooo siiiii sei la nostra puttana? E lei siiiii la vostra troia!! La feci parlare e lei godeva nel dirci quanto le piaceva sentirsi così porca e noi la facevamo saltare a colpi di cazzo come mai aveva provato.
Andammo avanti per un bel po e lei era in trance con la faccia da porca come non l’avevo mai vista.
Poi io usci e lasciai che il mio amico mi inculasse la moglie mentra io me lo menavo e li guardavo incitandolo a spaccarle per bene il culo e lei si allargava le chiappe per agevolare l’inculata.
Alla fine le venni in bocca e lui le sborrò sulle tette su richiesta di lei per poi lasciarsi cadere vicino a noi
A quel punto accadde quello che non mi aspettavo mia moglie ci accarezzava il cazzo e il nostro amico mi chiese se potevo lasciarli da soli per 5 minuti , sorpreso e riluttante guardai mia moglie che sorprendentemente disse tranquillo amore a me non da fastidiose ti và, decisi di assecondarli e mi alzai uscendo dalla stanza.
Andai a bere qualcosa e ritornai a sbirciare quasi subito.
La scena era incredibile mia moglie alla pecorina che si faceva sbattere forte da lui che la teneva per i capelli dicendole oscenita tipo, non ti facevo così porca, e lei, ti piaccio così e lui molto però adesso fatti sbattere e dimmi che sei la mia troia.
Lei lo accontentò e si vedeva che per la prima volta poteva essere libera come solo tradendomi o da single avrebbe potuto.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 22): 5.68 Commenti (0)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10